martedì 2 giugno 2015

L'informativa sulla privacy e l'utilizzo dei cookies

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

A tale proposito se hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email all'indirizzo

prettyfry@gmail.com


In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/. A questo scopo si usano i cookie vale a dire dei file testuali per agevolare la navigazione dell'utente.

COOKIE LAW
1) Che cosa sono i cookie? I cookie sono dei file di testo che i siti visitati inviano al browser dell'utente e che vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi al sito alla visita successiva.

2) A cosa servono i cookie? I cookie possono essere usati per monitorare le sessioni, per autenticare un utente in modo che possa accedere a un sito senza digitare ogni volta nome e password e per memorizzare le sue preferenze.


3) Cosa sono i cookie tecnici? I cookie cosiddetti tecnici servono per la navigazione e per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente. I cookie tecnici sono essenziali per esempio per accedere a Google o a Facebook senza doversi loggare a tutte le sessioni. Lo sono anche in operazioni molto delicate quali quelle della home banking o del pagamento tramite carta di credito o per mezzo di altri sistemi.

4) I cookie Analytics sono cookie tecnici? In altri termini i cookie che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio Statistiche di Blogger o similari sono cookie tecnici?. Il Garante ha affermato che questi cookie possono essere ritenuti tecnici solo se "utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici."


5) Che cosa sono i cookie di profilazione? Sono cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookie vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.

6) È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale? Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto alcun consenso mentre i cookie di profilazione possono essere installati nel terminale dell'utente solo dopo che quest'ultimo abbia dato il consenso e dopo essere stato informato in modo semplificato.

7) In che modo gli webmaster possono richiedere il consenso? Il Garante per la Privacy ha stabilito che nel momento in cui l'utente accede a un sito web deve comparire un banner contenente una informativa breve, la richiesta del consenso e un link per l'informativa più estesa come quella visibile in questa pagina su che cosa siano i cookie di profilazione e sull'uso che ne viene fatto nel sito in oggetto.

8) In che modo deve essere realizzato il banner? Il banner deve essere concepito da nascondere una parte del contenuto della pagina e specificare che il sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti. Il banner deve poter essere eliminato solo con una azione attiva da parte dell'utente come potrebbe essere un click.

9) Che indicazioni deve contenere il banner? Il banner deve contenere l'informativa breve, il link alla informativa estesa e il bottone per dare il consenso all'utilizzo dei cookie di profilazione.

10) Come tenere documentazione del consenso all'uso dei cookie? È consentito che venga usato un cookie tecnico che tenga conto del consenso dell'utente in modo che questi non abbia a dover nuovamente esprimere il consenso in una visita successiva al sito.

11) Il consenso all'uso dei cookie si può avere solo con il banner? No. Si possono usare altri sistemi purché il sistema individuato abbia gli stessi requisiti. L'uso del banner non è necessario per i siti che utilizzano solo cookie tecnici.

12) Che cosa si deve inserire nella pagina informativa più estesa? Si devono illustrare le caratteristiche dei cookie installati anche da terze parti. Si devono altresì indicare all'utente le modalità con cui navigare nel sito senza che vengano tracciate le sue preferenze con la possibilità di navigazione in incognito e con la cancellazione di singoli cookie.

13) Chi è tenuto a informare il Garante che usa cookie di profilazione? Il titolare del sito ha tale onere. Se nel suo sito utilizza solo cokie di profilazione di terze parti non occorre che informi il Garante ma è tenuto a indicare quali siano questi cookie di terze parti e a indicare i link alle informative in merito.

14) Quando entrerà in vigore questa normativa? Il Garante ha dato un anno di tempo per mettersi in regola e la scadenza è il 2 Giugno 2015.

COOKIE UTILIZZATI IN QUESTO SITO
File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registroincludono indirizzi IP, tipo di browser, Internet Service Provider (ISP), data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità dell'utente e sono cookie tecnici.


COOKIE DI TERZE PARTI PRESENTI NEL SITO

Cookie: http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/
 usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall'utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in basa al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.

1) Cookie DoubleClick DART: tale cookie è stato introdotto da Google cinque anni fa e serve per pubblicare annunci Adsense su http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/ in modo da mostrare all'utente della pubblicità più mirata in base alla loro cronologia. Gli utenti possono accettare tale cookie oppure disattivarlo nel loro browser visitando la pagina Privacy e Termini. Ulteriori informazioni sulle tipologie e sull'uso che fa Google dei cookie con finalità pubblicitarie possono essere trovate nella pagina web dei Tipi di cookie utilizzati. Anche alcuni partner pubblicitari di Google Adsense possono usare cookie e Web Beacons per tracciare gli utenti.
2) Cookie di Facebook: Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori. Per avere maggiori informazioni si può consultare la pagina per la
Politica della Privacy di Facebook.

3) Twitter: Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi
Twitter Cookie Policy Privacy

4) Google+ attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste line guida
Google Cookie Policy Privacy

5) Pinterest tratta i dati personali secondo queste linee guida per il momento solo in inglese
Pinterest Cookie Policy Privacy


In questo blog hanno accesso server di terze parti o di rete pubblicitarie che usano tale tecnologia per inviare gli annunci nel tuo browser attraverso http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/. Tramite il rilevamento del tuo indirizzo IP mostrano la pubblicità più pertinente con i tuoi interessi. Tecnologie simili (quali cookie, web bacons e javascript) possono essere utilizzati dalle reti pubblicitarie di terze parti per misurare l'efficacia dei loro messaggi pubblicitari e per personalizzare il contenuto di tali messaggi.

Il sito http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/ e il suo amministratore non hanno alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. L'amministratore di questo sito non può quindi controllare le attività degli inserzionisti di questo blog. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito http://lepetitespacedifrymakeup.blogspot.it/
 non utilizza cookie di profilazione propri ma queli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.


UTILIZZO DI GOOGLE ANALYTICS IN QUESTO SITO Come detto i cookie analytics sono considerati tecnici se utilizzati solo a fini di ottimizzazione e se gli IP degli utenti sono mantenuti anonimi. Informiamo l'utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida.
Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componenete aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre
cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
nascondere le ricerche.settare le impostazioni degli annunci di Google.


NAVIGAZIONE ANONIMA

Una navigazione senza l'utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.


Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox, in inglese.

Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome, in inglese.
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer, in inglese.
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari , in inglese.
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera, in inglese.

Fonte: http://www.ideepercomputeredinternet.com/

martedì 20 gennaio 2015

Aloe scrub viso e Aloe schiuma detergente viso// Bioearth

Carissimi,
in questo post vi parlo di due prodotti da poco terminati. Più precisamente dello scrub viso e schiuma detergente viso di Bioearth, un'azienda italia che opera nel settore della bio-cosmesi, realizzando i proprio prodotti con materie prime scelte accuratamente ed esclusivamente di origine naturale. Hanno diverse linee di prodotto, e questi di cui parlerò qui fanno parte della linea -The beauty seed-, dove l'ingrediente principale è il gel puro di Aloevera. 




Comincio col parlarvi dello scrub viso o più precisamente dell'Alo&Scrub Viso. Uno scrub delicato, di consistenza fluida, che pulisce la pelle eliminando le cellule morte e le particelle nocive dal viso grazie alla presenza dei micro-granuli derivati dal nocciolo di albicocca. Solitamente si usa uno scrub almeno una volta a settimana in quanto risulta il primo step della pulizia viso, ma questo prodotto risulta così delicato, e il che non significa poco efficace, che l'ho usato anche 3 volte, soprattutto la sera, per rilassarmi o dopo essere stata fuori tutto il giorno. Inumidisco un po' la pelle del viso e uso la giusta quantità di prodotto, premendo perché si possa percepire la presenza dei granuli presenti, che sono ben visibili e di colore marroncino, e massaggiate massaggiate.... piacevole anche il suo profumo freschissimo e delicato di albicocca, che permane per un po' sul viso.
Ottimo per tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili, fin dalle prime applicazioni noterete la pelle più luminosa e morbida oltre che essere ben detersa.

Per quanto riguarda l'Aloe schiuma viso, si tratta di un prodotto detergente e struccante, ma preferisco usarla meglio come detergente. Basta agitare e premere, verrà fuori un mousse leggera, una schiuma ecologica, che basta stendere su tutto il viso con un leggero massaggio e sciacquare poco dopo. Adatta a tutti i tipi di pelle, anche mature e sensibili, deterge e pulisce il viso con delicatezza, senza tirare, ed è inodore. Ho trovato qualche diffixoltá, per quanto mi riguarda, ad usarla come struccante, tranne che per trucchi leggeri, ma preferisco usare un latte detergente struccante più liquido o comunque che non sia una mousse. 200 ml di prodotto che durerà veramente tanto tempo poiché non necessario esagerare con le dosi.

Ingredienti scrub:
aloe barbadensis gel* (gel di aloe vera), ethylhexyl stearate (emulsionante vegetale), cetearyl alcohol (emulsionante vegetale), cetearyl glucoside (emulsionante vegetale), glyceryl stearate (emolliente / emulsionante vegetale), caprylic/capric triglyceride (oli vegetali), prunus armeniaca seed powder (semi di albicocca), calendula officinalis extract* (olio di calendula), rosa canina fruit extract* (rosa canina estr.), vitis vinifera leaf extract (uva foglie estr.), tocopherol (vitamina e), citrus aurantium bergamia oil (oe bergamotto), citrus aurantium dulcis oil (oe aramcio), mentha piperita oil (oe menta), apium graveolens oil (oe chiodi di garofano), eugenia caryophyllus leaf oil (oe sedano), tagetes minuta oil (oe tagete), cananga odorata oil (oe ylang), viola odorata oil (oe viola), styrax benzoin gum (oe benzoino), guaiacum officinale oil (oe guaiaco), betula alba leaf extract* (betulla est.), glycerin (glicerina vegetale), xanthan gum (gomma xantana), lecithin (lecitina), lactic acid (acido lattico), ascorbyl palmitate (vitamina c), citric acid (acido citrico), butylphenyl methylpropional(componente dell’olio essenziale), sistema preservante ammesso icea (phenoxyethanol, benzyl alcohol, potassium sorbate)


Ingredienti schiuma viso:
aloe barbadensis gel (gel di aloe vera)*, aqua (acqua), glycerin (glicerina vegetale), cocamidopropyl betaine (tensioattivo vegetale), sodium cocoamphoacetate betaine (tensioattivo vegetale), decyl glucoside beatine (tensioattivo vegetale), capryl/capramidopropyl betaine (tensioattivo vegetale), parfum (fragranza senza solventi petrolchimici), calendula officinalis extract* (calendula estr.), malva sylvestris extract * (malva estr.), ribes nigrum oil (oe ribes nero), linalool (componente dell’olio essenziale), citric acid (acido citrico), phenoxyethanol (conservante ammesso icea)* da agricoltura biologica



sabato 13 settembre 2014

Colorare i capelli in modo naturale: l'Hennè... e la mia esperienza! (#parte4)

Carissimi lettori e non, 
eccomi qui per un altro post! :)


Dopo l'ultimo post sulle mie pappette coloranti per capelli, ne ho fatte ancora altre, ma non solo per colorare, ma anche per rinforzarli.


Giorni fa ho fatto un ordine su adorabilenatura.it, l'e-commerce di prodotti ecobio gestito dall'adorabile Debora, una persona davvero squisita e disponibile. Tra le varie cose ho preso l'hennè della Phitofilos, un brand italiano specializzato nel settore ecofriendly per trattamenti naturali per capelli con miscele di erbe coloranti e rinforzanti. Da molto tempo puntavo questo brand così sono riuscita a prenderne una confezione,finalmente!


Inizio col dirvi che il mio colore naturale è un castano scuro bello intenso, e ci ho messo davvero molto tempo ad avere i riflessi rossi. Sappiamo bene, come anche vi ho spiegato nei post precedenti sull'hennè, che NON è una tinta, ma si tratta di un erba colorante che si lega alla cheratina, la proteina del capello (ma anche delle unghie e della pelle) colorando queste strutture attraverso dei legami elettrostatici.

Vi lascio qui di seguito un link che potrà esservi utile:
Il canale di Pietro-Another and More  dove troverete nei suoi video le risposte a tutti i vostri dubbi! :)

L'impacco che ho fatto era una miscela di erbette varie che non doso mai, ma l'erbetta che ho usato di più è quella phitofilos, hennè n°3-Egitto.
In particolare ho preparato due pappette per fare una specie di degradè 
una per la cute: 
1. Hennè phitofilos n°3-Egitto;
2.Kalpi tone della marca Hesh(mix di erbete come Neem-Amla ecc che aiuta nei riflessi scuri);
3. Katam
Il tutto miscelato con solo acqua calda, senza posa.

E l'altra sulle lunghezze:
1. Hennè phitofilos n°3-Egitto
2.Hennè della marca Hesh-Mehandi
3.impacco della Hesh-Heenara (pacco verde) (un mix di 14 erbette quali Kapoor,Shikakai,Maka, Neem.. ecc)
Il tutto mescolato con acqua calda e limone e lasciato in posa circa 40 minuti (facoltativo).





Qui sono i capelli prima dell'impacco. Nei tre mesi d'estate ho fatto solo un impacco di hennè. Solitamente ne faccio pochi proprio perché vado spesso a mare e preferisco farli d'inverno.










La pappetta si è stesa benissimo. L'ho stesa tranquillamente senza inumidire i capelli e non ho sporcato poiché risultava abbastanza densa senza grumi.
Ho fatto un solo laaggio con uno shampoo delicato diluito e messo il balsamo. Prima di asciugarli ho applicato la lozione anticrespo di Biofficina Toscana.



La polvere di Phitofilos è davvero fine e si spalma benissimo e come scritto anche su un foglietto illustrativo,che era presente nella confezione, la colorazione n° 3 è quella più adatta al capello scuro in quanto colora di più,donando davvero dei bei riflessi, questa volta sono tendenzialmente più violacei. Si notano molto di più alla luce, sono davvero molto naturali. Naturalmente continuando a farli si noteranno di più.
Il risultato varia molto da capello a capello, non solo per quanto riguarda il colore dei capelli naturali, ma in base a quanto il capello risulta essere refrattario o iper-recettivo.
Nella confezione troverete 150gr di polvere, divisa in due confezioni da 75gr. Io ne ho usate metà di una delle confezioni per entrambi le pappette. Questo dipende da quanto massa di capelli avete, quanto sono lunghi ecc.
Il prezzo è sui 8€ circa.

E voi lo avete mai provato?
Fatemelo sapere nei commenti. :)

A presto,
Gianfranca





martedì 19 agosto 2014

Ghassoul-polvere e shampoo doccia // Tea Natura

Salve mie cari lettori e non,
qui in questo post voglio parlarvi di un prodotto che ha più utilizzi, adatto anche a chi ha la pelle sensibile.
Vi parlo del Ghassoul :) 

(Una piccolissima premessa, io ho usato solo quello di Tea Natura, che mi pare sia l'unico brand ad aver fatto anche lo shampoo doccia, ma la polvere la troverete anche di altri brand, come le Erbe di Janas.)





Il termine deriva da "Rassala", che in arabo significa "lavare" e si tratta per la precisione di hectorite.
Si tratta di un detergente naturale per viso corpo e capelli, più esattamente di un'argilla saponifera proveniente dal Marocco e dalla Siria. Utile per chi ha la pelle grassa come seboregolatrice, ma anche per i capelli grassi e per chi ha problemi a lavarsi coi classici detergenti, soprattutto quelli in commercio, per chi ha la pelle sensibile. E' lenitiva e aiuta ad eliminare le cellule morte. 
Da parecchio tempo sto usando il Ghassoul in polvere e la versione shampoo-doccia entrambi della Tea Natura. 
La polvere di Ghassoul l'ho usata in due modi:

1. Prima di diluire lo shampoo in un contenitore da travel size, in particolare gli shampoo per lavaggi frequenti, metto un po' di polvere, giusto per ricoprire il fondo del contenitore, poi un po' di shampoo (circa 1cm) e poi metà del contenitore con acqua. Agito bene.. e faccio il primo lavaggio! Il secondo lo effettuo con uno shampoo più specifico per i miei capelli. Non lo faccio spesso, ma di tanto in tanto. Sento il cuoio capelluto ben pulito e deterso. 

2. Faccio di tanto in tanto la pulizia viso e con la polvere di Ghassoul  faccio una maschera viso, con azione purificante e lavante. Metto in una ciotola (io uso quelle che vendono in vari supermercati o anche presso Acqua & Sapone, per farsi la classica tinta per capelli!) un cucchiaino di Ghassoul e due di Polvere di Rosa della Hesh o de Le erbe di Janas, un po' d'acqua tiepida che aggiungo man mano fino ad ottenere una miscela cremosa, badate bene a non farla troppo liquida altrimenti farete disastri :P
La applico sul viso con il pennello che danno in dotazione assieme alla ciotola e la tengo su per circa 10 minuti. Non la faccio seccare del tutto, come tutte le maschere.
Uso la polvere di rosa perché rende la maschera più leggera, e aiuta a lenire. E' adatta a qualsiasi tipo di pelle, anche per quelle sensibili. Ho notato che usando solo Ghassoul risulta essere "un po' troppo" per il mio tipo di pelle, normale/mista tendente al secco. Il risultato è davvero ottimo: pelle purificata e pulita.
Come sempre,dopo,  uso un tonico astringente ed una crema viso idratante o la vostra abituale. A volte uso anche un po' di olio d'Argan. Vi consiglio di farla di tanto in tanto, in inverno.

Lo shampoo-doccia al Ghassoul invece, composto da tensioattivi delicati, estratto di olio d'oliva e dal profumo dato da una miscela di olii essenziali, lo uso tutto l'anno quasi, in particolare in estate, quando torno dal mare. Lava benissimo e non fa troppa schiuma. Avverto davvero una bella sensazione di freschezza e pulizia su tutto il corpo.
Molto raramente lo uso sui capelli, giusto per avere una pulizia più profonda del cuoio capelluto. Usarlo spesso non fa per me: troppo pesante per il mio tipo di capelli che sono normali (e d'estate tendono al secco).

Un mio personale consiglio per chi ha i capelli grassi è di provare ad usare questo shampoo/doccia per un lavaggio e il secondo lavaggio di utilizzare un shampoo delicato,per lavaggi frequenti, entrambi diluiti come sempre, come per ogni shampoo. Oppure se andate spesso al mare, potrete provare a fare un solo lavaggio con lo shampoo/doccia sempre diluito e massaggiare bene. Ovviamente ognuno ha un tipo di capello e i miei sono semplici consigli che potrete provare, ma non è detto che il risultato sia soddisfacente. :)
Voglio riportarvi, inoltre, alla pagina di Greenme-sarò buono con la terra, dove troverete scritto un altro metodo per utilizzare la polvere di Ghassoul. :)

Potete acquistarlo qui:
Tathia moda&biocosmesi (con negozio fisico a Francavilla di Sicilia)
Vecchia Bottega




A presto!
Gianfranca


venerdì 25 luglio 2014

La Saponaria // Shampoo extravergine

Salve a tutti, mie cari followers e non (spero lo diventiate ;) ),
rieccomi, dopo due mesi, con una nuova recensione. Ne ho parecchie da fare direi, poiché ho accumulato tanti prodotti :).
Spero tanto di non fare più lunghe assenze, per lo meno non di due mesi, ma il periodo non è stato per niente buono. Bah, basta lamentele! Parliamo di cose serie ;)

In questo post vi parlo dello Shampoo Extravergine de La Saponaria, un'azienda marchigiana che opera a Fano, con la passione per le cose buone e genuine, dove dietro ad ogni ricetta c’è la tradizione dell’autoproduzione, la collaborazione con piccoli coltivatori locali e una ricerca continua di ingredienti e formule a basso impatto ambientale, delicate ed efficaci sulla nostra pelle. Prodotti fatti con ingredienti biologici ed equo-solidali,secondo la filosofia del KM 0, con un package riciclabile e non testati sugli animali.

Vi ricordo come sempre che non ho particolari problemi di capelli, i miei sono normali, tendenti al secco (ma non troppo)



Si tratta di uno shampoo neutro, inodore e adatto a lavaggi frequenti e direi anche per il cuoio capelluto sensibile.
Di consistenza non molto densa, come mio solito l'ho utilizzato diluito in un dispenser vuoto da viaggio  (poco shampoo e più acqua), come faccio ormai con ogni shampoo e come consiglio sempre di fare sia con gli shampoo commerciali sia con quelli eco-bio che solitamente sono più concentrati come formule. 
Questo shampoo non fa tantissima schiuma, ma lava molto bene ed è molto delicato. Essendo inodore lo si puo' personalizzare con qualche goccetta di olio essenziale a vostra scelta, dal profumo che più vi piace oppure in base al tipo di capello che avete. Ad esempio se li avete grassi aiutano molto gli olii ess. quali salvia, rosmarino, lavanda ecc. Quest'ultima la si può usare anche per capelli normali. QUI trovate un aiutino per scegliere gli oli essenziali più adatti a voi.
Bastano 3 goccette ogni volta che lo diluite nel dispenser vuoto potete aggiungere una goccia di o.e. Molto carina questa cosa, non trovate? :)
Mi sono trovata abbastanza bene con questo shampoo, lo ricomprerei volentieri e spesso l'ho utilizzato in combo con altri. Infatti sono solita fare due lavaggi con shampoo diversi, di cui uno per lavaggi frequenti, che fa poca schiuma. Faccio con quest'ultimo un primo lavaggio e poi il secondo con un altro shampoo, soprattutto in estate. (sempre diluendo il prodotto!)
Se siete soliti lavarli spesso, perché magari praticate sport, o nei mesi estivi o chi ha i capelli grassi tende a lavarli più spesso, vi consiglio di utilizzare uno shampoo leggero, per lavaggi frequenti, più uno shampoo adatto alla problematica del vostro capello (grassi, secchi, normali ecc). Soprattutto per i capelli grassi, i quali shampoo, come spesso sento dire o leggo , sono troppo sgrassanti, troppo "forti" per qualcuno ( la cosa è soggettiva, come sempre).
Ecco, questo shampoo si presta molto bene direi, per alternarlo con altri.
Nel flacone, ormai diverso da quello in foto, vi sono 200 ml di prodotto per un prezzo di 8€. 
Io direi... che li vale tutti! 
E voi lo avete mai utilizzato? Come vi trovate?
Baci 
Gianfranca

martedì 1 aprile 2014

Biofficina Toscana// Balsamo concentrato attivo

Salve carissimi lettori,
finalmente avrete anche la mia opinione su questo prodotto, di un brand italiano, che ha avuto molto successo ed è adorato da moltissimi di voi! Si tratta del balsamo concentrato attivo di Biofficina Toscana.
Si tratta di un'azienda italiana, la quale basa la propria filosofia sul concetto di Km 0 , realizzando in proprio prodotti per l'igiene e la cura della persona, certificati e brevettati, con materie prime toscane.

Uso ormai da 3/4 mesi questo prodotto ed è ancora lì, non finisce più! :D Inizialmente lo alternavo ad un altro balsamo eco bio, poi trasferendomi per l'università ho portato con me solo lui. Posso dire di averlo usato da gennaio sino ad ora.
Ho i capelli normali, lunghi e lisci, senza particolari problemi di capello secco o tendenza ad aggrovigliarsi.



Come dice la descrizione sul loro sito, si tratta di un vero e proprio trattamento intensivo per capelli. Di consistenza molto densa, basta veramente una piccola noce di prodotto, da distribuire sulle lunghezze, lasciandolo in posa qualche minuto e pettinando, poco dopo, i capelli risulteranno setosi al tatto e senza alcun nodo!
La sua formula permette una forte azione districante, e spesso faccio a meno del pettine, perché i nodi vengono via anche mentre, distribuendo il prodotto, passo le dita fra  capelli.
A qualcuna forse potrebbe appesantire i capelli, magari per chi ha i capelli grassi, ma se non abbondate, e lo distribuire solo sulle lunghezze e sciacquate per bene non avrete alcun problema.  
Il profumo di salvia e limone (da olii essenziali) è molto leggero, ma per me piacevole e va via poco dopo, mentre li asciugate.
Qui, in foto, è la vecchia confezione. Da quest'anno, infatti, Biofficina ha deciso e ideato, dopo parecchie pressioni da parte dei propri clienti, poiché confermo che è abbastanza scomodo, un nuovo package sotto forma di tubo, morbido, dal quale il prodotto fuoriesce più facilmente.
Il prezzo è sui 10/11 € per 200 ml di prodotto, ma per me son soldi spesi bene, poiché per via della sua consistenza, basta poco per avere un ottimo risultato!

Reperibile qui:

A presto
Gianfranca



sabato 29 marzo 2014

Aromazone// Il coco silicone

Ciao a tutti i miei cari lettori e non!

So bene che sono due mesi che non pubblico post, ma ho sempre i miei periodi NO e  mille cose da fare, la mia pagina su facebook è più attiva. Pubblico molti link su diversi topics e novità di vario genere, mi piacerebbe se mi seguisse lì anche :)
Di cosa vi parlo oggi,in questo post? Di un prodotto che uso da tanto tempo e che inizialmente usavo come una materia prima per creare cosmetici, esattamente lo usavo per compattare ombretti, ma grazie al post di una blogger molto conosciuta e che seguo moltissimo, ho scoperto un altro uso del prodotto. Questo è il suo post sul suo blog, se volete dategli pure una letta. :)

Parliamo esattamente del Coco Silicone o Coco Caprylate. Si tratta di un olietto, naturale e derivante dall'olio di cocco, usato nelle preparazioni cosmetiche di creme viso o corpo ed anche sui capelli, come emolliente ed emulsionante, molto versatile, e usato appunto nella fase grasse nei prodotti cosmetici. Un valido sostituto ai siliconi tradizionali. Chimicamente un estere fra alcoli e acidi grassi saturi a media catena (C8-C18) ottenuti dal cocco. E' considerato sicuro e non irritante. (fonte: http://www.my-personaltrainer.it/)


Non sono una spignattatrice di alti livelli, mi limitavo a creare qualcosa di make up, soprattutto ombretti e lo usavo, come vi ho detto poco fa, per compattare gli ombretti, assieme al classico alcool "buongusto"(quello per i dolci, per intenderci!). Per un po' di tempo poi non trovavo più il tempo di spignattare nulla e leggendo il post di Elenia, la scrittrice del blog Miss Haul, ho deciso anche io di usare quest'olio sui capelli.

I miei capelli sono lunghi, lisci, normali, non sono grassi e ne molto secchi. Ma essendo lunghi cercavo appunto un prodotto che mi facilitasse la piega e li rendesse morbidi e disciplinati. Così ho deciso di usarlo, travasandolo in un contenitore a spray e spruzzandolo una sola volta, massimo due sulla mano e poi applicarlo sui capelli bagnati, sulle lunghezze. Successivamente ho proseguito con l'asciugatura e la piega. Il risultato? Beh, positivissimo con capelli morbidi, setosi e lucidi. Lo consiglio vivamente a chi ha i capelli secchi, con un particolare accorgimento sulle dosi, soprattutto per chi ha i capelli fini o grassi, uno o due spruzzi sono sufficienti, sempre sui capelli bagnati e un po' tamponati con l'asciugamano. Ottimo anche per definire le onde di una bella capigliatura riccia, un ottimo spray leave-in direi! Perfetto anche nel periodo estivo, quando i capelli tendono a diventare più secchi per via di piscina, sole, mare.


Una volta mi è capitato di usarlo quando i capelli erano pressoché asciutti (mancavano giusto poche passate di phon e avevo dimenticato di usarlo prima) e mi son venuti un po' unticci. Ma tutte le volte che l'ho usato sui capelli bagnati o comunque tamponati, per togliere l'acqua in eccesso, mai avuto problemi!
Si può anche mischiare ad altri olii, ma badate bene alle dosi ed essendo quasi inodore potrete aggiungere due o tre gocce di olio essenziale a scelta, magari quello di rosmarino o limone, molto utili ai capelli.
Io l'ho preso in un ordine da Aromazone, un sito francese, ricchissimo di materie prime per il modico prezzo di 4,10 € x 100 ml di prodotto. Lo durerete tanto, fidatevi e si conserva bene, ovviamente lontano da fonti di calore. Lo potete trovare nei negozi o store on line di materie prime, quali:

Aromazone (il link vi indirizza direttamente al prodotto, aprite e scendete un pochino in basso)

A presto
Gianfranca